E’ POSSIBILE PARTECIPARE A GARA AD INVITO “SENZA INVITO”?

Banca Italia

Finalmente il Consiglio di Stato chiarisce una volte per tutte la questione su cui molte volte vi erano state incertezze stabilendo cheSI è possibile.

Riportiamo di seguito un articolo scritto a tal proposito dal nostro esperto Avv. Marcello Russo:

Le procedure negoziate, è noto, costituiscono un ambito del settore appalti in cui si intrecciano due interessi contrapposti: quello pubblico, da una parte, teso a garantire la massima celerità de procedimento e quello privato, dall’altra, che mira invece alla maggior apertura possibile del mercato.

Chiamato a dirimere casi in cui operatori economici non invitati lamentavano un’eccessiva restrizione della concorrenza, il Giudice amministrativo ha storicamente affermato la prevalenza del primo interesse fondando il proprio indirizzo sulla scelta operata “a monte” dal Legislatore, che autorizza l’utilizzo della procedura negoziata nel caso di condizioni e parametri (anche legati all’importo) predeterminati.

Chiarite tali premesse appare certamente evolutiva (se non addirittura rivoluzionaria) la recentissima sentenza n. 3989/2018 del Consiglio di Stato.

Il Giudice d’appello, infatti, ha chiarito che possono partecipare anche le imprese non invitate, che ne sono venute comunque a conoscenza e sono in possesso dei requisiti necessari.

Dunque, laddove giunga un’offerta “inaspettata”, la S.A. non può escludere l’operatore non invitato se non quando ravvisi – con per ogni tipo di procedura – carenze essenziali insanabili dell’offerta o dei requisiti di partecipazione o, ancora, allorquando l’offerta sia giunta oltre il termine o ancora quando l’ammissione comporterebbe per il rischio di un “aggravio insostenibile del procedimento di gara e cioè determini un concreto pregiudizio alle esigenze di snellezza e celerità che sono a fondamento del procedimento semplificato”.

avv. Marcello Russo

 
Comments

No comments yet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.