Avvalimento (art. 89 D.lgs 50/2016)

L’AVVALIMENTO (principi cardine)

  • AMBITO D’APPLICAZIONE:

l’avvalimento è lo strumento giuridico in forza del quale è possibile “soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all’articolo 83, comma 1, lettere b) e c), necessari per partecipare ad una procedura di gara (…) avvalendosi delle capacità di altri soggetti” con il vantaggio che il Certificato di Esecuzione Lavori risulterà in capo all’azienda Ausiliata (colei che ha avuto in prestito i requisiti).

  • AMBITO D’ESCLUSIONE:

    (art. 89 c. 1)
    non possono essere oggetto di avvalimento i requisiti di cui all’art. 80 (ex. art. 38) i cosiddetti requisiti di Ordine Generale o Soggettivi
    (art. 89 c. 11) qualora nell’oggetto dell’appalto “rientrino, oltre ai lavori prevalenti, opere per le quali sono necessari lavori o componenti di notevole contenuto tecnologico o di rilevante complessità tecnica“.
    Sono considerati rilevanti, le “opere” con valore maggiore al 10% dell’importo totale dei lavori.
    Sono considerati di notevole contenuto tecnologico o rilevante complessità tecnica i lavori relativi a (non meglio specificate) “strutture, impianti e opere speciali“. Sarebbe stato compito dell’ANAC entro 90 gg dall’entrata in vigore del nuovo codice (19 luglio 2016 n.d.r.), determinare l’elenco esatto di tali opere, nel frattempo dobbiamo far riferimento alle qualifiche SOA “indicate” indirettamente all’art 216 c. 15. (*vedi sotto)
    OG11
    OS04
    OS11
    OS12A
    OS13
    OS14
    OS18A
    OS18B
    OS21
    OS30
    (art. 146 c. 3) Settore Beni culturaliconsiderata la specificità del settore ai sensi dell’articolo 36 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (** vedi sotto), non trova applicazione l’istituto dell’avvalimento, di cui all’articolo 89 del presente codice.
    Alla luce di questa norma che fa riferimento ad un passo del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea che sinceramente abbiamo difficoltà a comprendere cosa c’entri con l’Avvalimento, ad oggi non è più ammesso tale istituto nelle lavorazioni relative alle seguenti qualifiche SOA
    OG02,
    OS02A,
    OS02B
    OS25

 

  • LA DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE

Il concorrente che vuole partecipare a gara tramite l’istituto dell’Avvalimento deve allegare alla domanda :

1) Attestazione SOA propria (se ne è in possesso) e della ditta Ausiliaria;
2) Dichiarazione sottoscritta dall’Impresa Ausiliaria attestante il possesso dei requisiti di Ordine Generale di cui all’art. 80;
3) Dichiarazione sottoscritta dall’Impresa Ausiliaria attestante il possesso dei requisiti Tecnici e delle Risorse Oggetto di Avvalimento;
4) Dichiarazione sottoscritta dall’Impresa Ausiliaria con la quale la stessa si obbliga verso il concorrente e la Stazione Appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell’appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente;
5) L’originale o copia autentica del contratto in virtù del quale l’ausiliaria si impegna nei confronti dell’ausiliata a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell’appalto;

Nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando l’applicazione dell’articolo 80, comma 12 (esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di subappalto ai sensi del comma 1 fino a due anni), nei confronti dei sottoscrittori, la stazione appaltante esclude il concorrente e escute la garanzia.

(*) ART. 216 c. 15 disposizioni transitorie

Fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all’articolo 89, comma 11, continuano ad applicarsi le disposizioni di cui all’articolo 12 del decreto legge 28 marzo 2014, n. 47, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 maggio 2014, n. 80

(**) ART. 36 Trattato Sul Funzionamento dell’Unione Europea

Le disposizioni degli articoli 34 e 35 lasciano impregiudicati i divieti o restrizioni all’importazione, all’esportazione e al transito giustificati da motivi di moralità pubblica, di ordine pubblico, di pubblica sicurezza, di tutela della salute e della vita delle persone e degli animali o di preservazione dei vegetali, di protezione del patrimonio artistico, storico o archeologico nazionale, o di tutela della proprietà industriale e commerciale. Tuttavia, tali divieti o restrizioni non devono costituire un mezzo di discriminazione arbitraria, né una restrizione dissimulata al commercio tra gli Stati membri.

  • Da sapere

Per partecipare ad una gara ogni operatore deve possedere due ordini di requisiti:

1) REQUISITI GENERALI (soggettivi) in ordine alla sua Affidabilità Morale e Professionale art. 80 D.lgs 50/2016 (ex art. 38);
2) REQUISITI SPECIALI (oggettivi) tecnico-organizzativi ed economico-finanziari.

 

Possono essere oggetto di avvalimento solo i secondi mentre i primi devono essere posseduti contemporaneamente da entrambe le parti.

– la responsabilità in solido nei confronti della stazione appaltante in relazione alle prestazioni oggetto dell’appalto;
– il divieto, a pena d’esclusione, che della stessa impresa Ausiliaria si possa avvalere più di un concorrente nell’ambito della stessa gara fatto salvo il caso in cui, a causa della peculiarità delle prestazioni previste nel bando connesse al possesso di attrezzature possedute da un ristrettissimo numero di imprese, sia ammessa la possibilità che una singola impresa possa fare da ausiliaria per più di un concorrente nell’ambito della stessa gara;
– il divieto di AVVALIMENTO A CASCATA nel senso che l’avvalimento è applicabile al solo concorrente non anche all’ausiliaria: non è consentito di avvalersi di un soggetto che, a sua volta, si avvale dei requisiti di un altro soggetto.
– non è ammesso l’Avvalimento della sola qualificazione ISO disgiunta dall’avvalimento della SOA.
– non è ammesso Avvalimento per soddisfare il requisito d’iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Almbientali o altri Albi Speciali quali Licenza Prefettizia, Nulla Osta di Sicurezza e Autorizzazione Preventiva.
– Non è ammissibile che l’aumento del quinto possa operarsi anche sulla parte di requisito SOA oggetto di avvalimento [es. gara che prevede imp. Complessivo di €. 280.000,00. L’impresa che, partecipando in proprio, possiede la classe I (fino a 258.000) può comunque validamente partecipare confidando proprio nella possibilità che la legge le consente di elevare di un 20% la propria classe, ma in riferimento alla stessa gara la medesima Azienda non può operare come Ausiliaria per altra impresa, in quanto insufficienti a coprire l’importo dell’appalto, non potendosi, in questo caso, applicare l’istituto dell’elevazione del quinto].
– L’Ausiliaria può assumere il ruolo di subappaltatore nei limiti dei requisiti prestati.
– E’ ammesso l’avvalimento di più imprese ausiliarie (il cosiddetto avvalimento Frazionato)